Rivista

PSICODRAMMA CLASSICO – ANNO XXIII – NUMERO 1-2 – NOVEMBRE 2021


  • Codice: M2659
  • Numero: 1
I contributi delle riviste e dei singoli articoli si concordano con la segreteria, in funzione dell'anno e del numero richiesti.

Sottotitolo
Spazio e tempo, attuale, passato e remoto, fattori costituenti e condizionanti, dell'identità personale e gruppale. Ruolo, Tele e Azione, elementi essenziali del paradigma epistemologico moreniano.
Autore
Daniele Reggianini
Sommario

■ SOMMARIO

Il contributo qui presentato vuole stimolare una riflessione focalizzata sulle condizioni di origine e sviluppo dell’identità, nelle sue svariate caratterizzazioni bidimensionali: personale/sociale; corporea/mentale; d’azione/rappresentativa; concreta/astratta.

L’intento racchiuso nelle pagine che seguono è quello di sviluppare una riflessione circa strutture teoriche e modelli di lettura ed interpretazione dei processi di formazione e mutazione dei fenomeni identitari, individuali e collettivi, associabili e riconducibili al concetto di Campo; le finalità associate a questa operazione poggiano su motivazioni riferite a chiarificazione, confronto, innovazione ed integrazione tra ipotesi già definite, iniziate o, infine, completamente nuove, che saranno identificate come Teoria del campo Morfogenetico, Teoria del campo Transferale, Teoria del campo Telico.

Parole chiave: identità, individuo, gruppalità, metacognizione, spazio, forze, campo. ■ ABSTRACT

The study presented in this section aims at exploring a reflection focused on the conditions of the origins and development of the Identity, in its many two-dimensional characterizations: personal/social, corporeal/mental, active/ representative, concrete/abstract. The reflection that developed subsequently focuses on observing and interpreting the reality and its particular constituent category that philosophy traces back to the concept of Being; therefore in these pages the analytic focus concerns the being and, specifically the being as humanity. It is considered useful, as it is a criteria that brings clarity and organization, to refer to the concept of Field and to a series of theoretical constructs related to it; some of them are already known while others have been used here for the first time; both cases will be considered later and appropriately analyzed.

Keywords: identity, individual, group, metacognition, space, forces, field.

Codice
M2659-1-1
Acquista Articolo
Sottotitolo
Dall'antico hassidismo al moderno umanesimo
Autore
Paola De Leonardis
Sommario

■ SOMMARIO

Caratterizzato dal sincretismo ebraico-cattolico trasmessogli dalla cultura paterna e materna, il pensiero religioso di Moreno permea i suoi scritti senza palesarsi mai esplicitamente, al contrario lasciando apparire un libero pensare e un libero agire che a tutto rimandano piuttosto che alla trascendenza e al dettato divino. Ma i concetti chiave di Moreno – quelli della co-responsabilità e della co-creatività di tutti gli uomini nei confronti del mondo e del creato intero – possono ben essere visti come il portato moderno dell’antica saggezza cabalistica, che in un certo modo ha trovato nella filosofia umanistica del secolo scorso il suo rinnovamento. In questo articolo l’autrice cerca di rintracciare le antiche radici religiose sotto la trama del pensiero moreniano e dell’approccio psicodrammatico.

Parole chiave: radici religiose di Moreno, pensiero religioso di Moreno, Moreno e l’hassidismo, Moreno e Buber.

■ THE RELIGIOUS ROOTS OF MORENO’S THOUGHT From ancient Hassidism to modern Humanism

Characterized by the Jewish-Catholic syncretism transmitted to him by his father’s and mother’s culture, Moreno’s religious thought permeates his writings without ever explicitly revealing itself, on the contrary allowing a free thought and free action to appear that refer to everything rather than to transcendence and divine dictation. But Moreno’s key concepts – those of co-responsibility and co-creativity of all men towards the world and the whole of creation – can well be seen as the modern import of ancient Kabbalistic wisdom, which in a certain way found its renewal in the humanistic philosophy of the last century. In this article the author tries to find the ancient religious roots under the texture of Morenian thought and the psychodramatic approach.

Keywords: Moreno’s religious roots; Moreno’s religious thought, Moreno and Hassidism, Moreno and Buber.

Codice
M2659-1-2
Acquista Articolo
Sottotitolo
Ripresa e revisione di un vecchio tema di Moreno
Autore
Pio Abreu
Sommario

■ SOMMARIO

In questo articolo1 Pio Abreu, psichiatra e psicodrammatista, cerca di verificare la teoria di J.L. Moreno secondo cui, se il paziente ha piani imminenti di suicidio, l’espressione di questo tentativo in una sessione terapeutica permetterebbe al paziente di liberarsi dei suoi impulsi suicidi. Secondo l’autore, al contrario, se la sessione si concentra sulla prevenzione dell’atto, non avrebbe lo stesso effetto dissuasivo. Attraverso tre casi pratici, il processo di “atto terapeutico” è dimostrato per verificare l’ipotesi di Moreno ed eliminare l’ideazione suicida.

Parole chiave: ideazione suicidaria, psicodramma e prevenzione suicidio.
■ PSYCHODRAMATIC STAGING IN SUICIDAL INTENTIONS

Resumption and revision of an old Moreno’s theme

In this article Pio Abreu, psychiatrist and psychodramatist, tries to verify J.L. Moreno’s theory that if the patient has imminent plans of suicide, the expression of this attempt in a therapeutic session would allow the patient to get rid of his suicidal impulses. According to the author, on the contrary, if the session focuses on the prevention of the act, it would not have the same deterrent effect. Through three practical cases, the process of “therapeutic act” is demonstrated to verify Moreno’s hypothesis and eliminate suicidal ideation.

Keywords: suicidal ideation, psychodrama and suicide prevention.

Codice
M2659-2-1
Acquista Articolo
Sottotitolo
Proposta di una metodica psicodrammatica chiamata egodramma
Autore
Stefano Padoan
Sommario

■ SOMMARIO

L’articolo propone l’egodramma come nuova modalità di intervento psicoterapeutico con lo psicodramma moreniano nel setting individuale, basato sulla teatralizzazione e drammatizzazione delle presenze interne. Dopo aver definito i principi essenziali che caratterizzano l’approccio egodrammatico nel trattamento dei pazienti, l’autore introduce il trauma relazionale come tema clinico di riferimento per l’analisi della metodica e offre alcune indicazioni pratiche per inserire nella propria pratica terapeutica il lavoro sulle presenze interne, mirato alla re-integrazione del teatro psichico.

Parole chiave: egodramma, presenze interne, parti di sé, drammatizzazione, trauma.

■ WORKING WITH INTERNAL PRESENCES IN THE INDIVIDUAL SETTING

Proposal of a psychodramatic method called egodrama

The article proposes egodrama as a new modality of psychotherapeutic intervention with Morenian psychodrama in the individual setting, based on the representation and dramatization of internal presences. After having defined the essential principles that characterize the egodramatic approach in the treatment of patients, the author introduces relational trauma as a clinical theme of reference for the analysis of the method and offers some practical indications to include in one’s therapeutic practice the work on internal presences, aimed at the re-integration of psychic theatre.

Keywords: egodrama, internal presences, parts of self, dramatisation, trauma.

Codice
M2659-2-2
Acquista Articolo
Sottotitolo
Il lavoro con le fiabe in ambito educativo
Autore
Franca Bonato
Sommario

■ SOMMARIO

L’articolo offre un’accurata analisi delle fiabe classiche, accompagnata da riflessioni personali sul loro valore simbolico ed educativo, e si rivolge a tutti coloro che lavorano con i bambini o si occupano nel loro lavoro del bambino interno, sempre presente in ciascuno di noi. Il testo propone un’interessate connessione tra le teorie di Vladimir Propp e il contributo di Jaak Panksepp e Lucy Biven nell’ottica delle neuroscienze affettive, sviluppando in questa relazione una originale lettura emotivo-affettiva delle fiabe classiche. L’autrice esplora il lavoro con le fiabe attraverso il “teatro educativo”, sul quale ha scritto diversi libri. La messa in scena e il feedback riflessivo seguono proprie regole, ma l’approccio resta tipicamente psicodrammatico, com’è d’altronde nella formazione di base dell’autrice.

Parole chiave: fiabe e educazione, teatro educativo e fiabe. ■ THE MAGIC POWER OF FAIRY TALES

Working with fairy tales in education

The article offers an accurate analysis of the classic fairy tales, accompanied by personal reflections on their symbolic and educational value, and is addressed to all those who deal with children and the inner child, always present in each of us. The text proposes an interesting connection between the theories of Vladimir Propp and the contribution of Jaak Panksepp and Lucy Biven from the point of view of affective neuroscience, developing in this relationship an original emotional-affective reading of the classic fairy tales. The author explores working with fairy tales through ‘educational theatre’, on which she has written several books. The staging and reflective feedback follow their own rules, but the approach remains typically psychodramatic, as is the author’s basic training.

Keywords: fairy tales and education, educational theatre and fairy tales.

Codice
M2659-3-1
Acquista Articolo
Sottotitolo
I metodi attivi nelle organizzazioni per lo sviluppo del potenziale personale
Autore
Luisa Ghianda
Sommario

■ SOMMARIO

Lo psicodramma, epurato di alcuni elementi specificamente orientati all’esplorazione degli aspetti personali, risulta particolarmente idoneo per un lavoro formativo indirizzato agli adulti che lavorano in campo organizzativo, al fine di sviluppare il loro potenziale ed incrementare le loro competenze relazionali per una migliore gestione del ruolo professionale. In questo articolo l’autrice, che vanta una lunga esperienza in ambito sia clinico che formativo, mostra come il metodo psicodrammatico sviluppi una maggiore consapevolezza circa i propri pattern cognitivi, favorendo una ridefinizione e un arricchimento del ruolo professionale. Attraverso precise consegne registiche del conduttore del gruppo di formazione, i partecipanti possono concretizzare ed esplorare aspetti importanti del loro mondo professionale, promuovendo forme di apprendimento e possibilità di cambiamento che consentiranno loro di affrontare la vita lavorativa in modo più soddisfacente.

Parole chiave: formazione aziendale, metodi attivi nelle organizzazioni, sviluppo del ruolo professionale.

■ SELF-MANAGEMENT: GOING THROUGH EMOTIONS IN THE WORKING ENVIRONMENT
Active methods in organisations to develop personal potential

Psychodrama, purged of some specific elements of personal role work, is particularly suitable for a training addressed to adults working in the organisational field, in order to develop their personal potential and increase their relational skills, for a better management of their professional role. In this article the author, with a long experience in both clinical and training contexts, shows how the psychodramatic method develops a greater awareness of one’s own cognitive patterns, favouring a redefinition and enrichment of the professional role. Through specific deliveries by the conductor of the training group, trainees can concretise and explore important aspects of their professional world, developing self-awareness and activating personal learning and change patterns that will enable them to face their working life in a more satisfying way.

Keywords:corporate training, active methods in organisations, professional role development.

Codice
M2659-3-2
Acquista Articolo
Sottotitolo
Un progetto innovativo finanziato dalla Regione Veneto sul cyberbullismo rivolto a studenti delle superiori di secondo grado
Autore
Maria Giardini
Sommario

■ SOMMARIO

L’autrice intende condividere un’esperienza di formazione realizzata in ambito scolastico con l’utilizzo della metodologia attiva dello psicodramma e la peer education, rivolta ad alcune classi di scuole superiori di secondo grado sul tema sempre attuale del cyberbullismo. Nell’articolo viene presentato il progetto “Giovani, nuove tecnologie, emozioni: istruzioni per l’uso”, scritto, proposto e realizzato dall’autrice in alcune classi liceali di un Istituto di Padova, con il finanziamento della Regione Veneto nel 2014 (bando “Giovani, cittadinanza attiva e volontariato – terza edizione DGR2404/2013”).

Parole chiave: cyberbullismo, adolescenti, peer education, psicodramma, role playing, bullo, vittima, testimone.

■ YOUNG PEOPLE, NEW TECHNOLOGIES, EMOTIONS: INSTRUCTIONS FOR USE
An innovative project funded by the Veneto Region on cyberbullying aimed at secondary school students

The author intends to share a training experience carried out in schools using the active methodology of psychodrama and peer education, aimed at some classes of secondary schools on the ever-present topic of cyberbullying. The article presents the project “Young people, new technologies, emotions: instructions for use”, written, proposed and realized by the author in a high school in Padoa, with funding from the Veneto Region in 2014 (call for proposals: “Youth, active citizenship and volunteering”, third edition DGR2404/2013).

Keywords: cyberbullying, adolescents, peer education, psychodrama, role playing, bully, victim, witness.

Codice
M2659-3-3
Acquista Articolo
Sottotitolo
Un approccio integrato in età evolutiva
Autore
Raffaella Argiolas, Alessandra Martinoli, Francesco Viletti
Sommario

■ SOMMARIO

L’articolo descrive un’esperienza di terapia psicodrammatica infantile iniziata nel 2013 a Vigevano (PV) a partire dalla collaborazione tra Scarpanō Teatro e Metodi Attivi e la UONPIA dell’ASST di Pavia, il cui progetto è stato quello di arrivare a creare uno spazio di lavoro interconnesso e integrato di neuropsicomotricità e psicodramma, realizzato attraverso il percorso Crescere Giocando (indicato anche come CG nell’articolo). A partire da una tesi di laurea che si è focalizzata su questo progetto tra il 2020 e il 2021, viene offerta una sintesi del percorso fin qui posto in essere e del conseguente lavoro di costruzione di una rete clinica e pedagogica promotrice di riflessioni e azioni efficaci in funzione dei bisogni dei bambini in carico e dei loro genitori.

Parole chiave: terapia infantile, gioco, crescita, teatralità, pedagogia.
■ PSYCHODRAMA AND NEUROPSYCHOMOTRICITY

An integrated approach in development age

The article focuses on a psychodrama therapeutic intervention targeting children in the Vigevano area. It began in 2013 and was conducted in partnership with Scarpanō Teatro e Metodi Attivi and UONPIA/ASST of Pavia; their main goal was to create a space where psychodrama and neuropsychomotricity would meet and become fully intertwined: this goal was reached through the Crescere Giocando approach (Growing up through play: CG in the article). A dissertation, focusing on the above topic, was the starting point for this project. It offered an understanding and summary of the journey undertaken and of the social work that took place to construct a clinical and pedagogical network. Such network aimed to generate reflection and action plans anchored to the needs of the children who were referred to the service and their parents.

Keywords: child therapy, play, growth, dramatization, theatre pedagogy.

Codice
M2659-3-4
Acquista Articolo
Sottotitolo
Sei personaggi in cerca di autore
Autore
Fulvio Collodet
Sommario

■ SOMMARIO

Quante volte nel condurre una sessione di psicodramma si ha la netta percezione che il gruppo sia un unicum con una sua testa e un cuore, ma variamente rivestito degli atteggiamenti e dei modi propri delle persone che lo compongono? L’esperienza descritta in questo articolo conferma una volta di più come un gruppo di psicodramma non sia realmente mai solo la somma degli individui che lo costituiscono. L’articolo tratta di un lavoro originale che ha visto un gruppo impegnato in incontri online e coinvolto per alcune settimane nella narrazione psicodrammatica di una storia comune. Il testo riportato integralmente, che è il “prodotto editoriale” di questo lavoro, pur facendosi eco dalle vicende personali del gruppo, stupisce per la sua coerenza narrativa e l’estetica. Esso si popola di personaggi straordinari ed intriganti, che hanno trovato nelle persone del gruppo i loro propri autori.

Parole chiave: storia, narrazione partecipata, personaggio, attore, autore. ■ STORY OF A PSYCHODRAMATIC NARRATIVE

Six characters in search of author

How often, when conducting a psychodrama session, we get the impression that the group is a unicum with its own head and heart, but variously clothed in the attitudes and manners of the people in the group? The experience described in this article confirms once again that a psychodrama group is never really just the sum of its constituent individuals. The article deals with an original work that has seen a group engaged in online meetings and involved for several weeks in the psychodramatic narration of a common story. The text reproduced in full, which is the “editorial product” of this work, while echoing the personal events of the group, is astonishing in its narrative coherence and aesthetics. It is populated by extraordinary and intriguing characters who have found people of the group as their own authors.

Keywords: story, participated storytelling, character, actor, author.

Codice
M2659-4-1
Acquista Articolo
Sottotitolo
Spontaneità e creatività in ambito scolastico e attraverso un'intervista a Elena Noseda, pioniera dei metodi attivi in Argentina
Autore
Cinzia Tiziana Morea
Sommario

■ SOMMARIO

La scuola viene spesso vissuta dagli studenti come luogo di segregazione e di costrizione che va a minare il loro senso di autoefficacia. Tuttavia anch’essa, nel suo scandire il tempo quotidiano tra le pieghe della conservazione, nella relazione docente discente, si focalizza sugli elementi della spontaneità e della creatività, privilegia i processi, il divenire, il trasformarsi, l’azione piuttosto che i risultati. Come nello psicodramma, l’atteggiamento di scoperta di ciò che vi è o vi può essere è un elemento che permea la relazione, l’intenzione pedagogica di cercare nuove forme di realizzazione creativa e di immaginare il futuro. L’autrice propone in questo articolo una riflessione su questo importante tema educativo e sociale e a testimonianza delle potenzialità trasformative e evolutive dello psicodramma, e offre la traduzione di un’intervista, presente su YouTube, che lo psicodrammatista Sergio Guimaraes fece a Elena Noseda, insegnante di lettere in Argentina, la quale conobbe Moreno a Buenos Aires e che dopo quell’incontro cambiò per sempre il suo modo di vivere e di insegnare.

Parole chiave: psicodramma pedagogico, psicodramma in Argentina, Noseda Elena.

■ CINDERELLA AT THE DANCE PARTY OF PSYCHODRAMA Spontaneity and creativity in school interventions and through
an interview with Elena Noseda, pioneer of active methods in Argentina

School is often experienced by students as a place of segregation and constraint which undermines their sense of self-efficacy. However, even the school, in its scanning of daily time between the folds of conservation, in the teacher-learner relationship, focuses on the elements of spontaneity and creativity, privileging processes, becoming, transforming, action rather than results. As in psychodrama, the attitude of discovery of what is or can be, there is an element that permeates the relationship, the pedagogical intention to seek new forms of creative realisation and to imagine the future. The author proposes in this article a reflection on this important educational and social issue and as evidence of the transformative and evolutionary potential of psychodrama, and offers the translation of an interview, present on YouTube, that the psychodramatist Sergio Guimaraes makes to Elena Noseda, a teacher of letters in Argentina, who met Moreno in Buenos Aires and after that encounter will change forever her way of living and teaching.

Keywords: pedagogic psychodrama, psychodrama in Argentina, Noseda Elena.

Codice
M2659-4-2
Acquista Articolo
Sottotitolo
Storia ed esito finale dell'elaborazione di una "Carta dei Valori" specifica per l'Associazione Italiana Psicodrammatisti Moreniani
Autore
Gruppo di lavoro "Carta dei Valori"
Codice
M2659-5-1
Download Articolo
Sottotitolo
Pensare la pandemia
Autore
Marcelo Pakman
Sommario

Polimnia Digital Editions, 2021

E-book, € 5,99

Codice
M2659-6-1
Download Articolo
Autore
Patricia Crittenden, Rudi Dallos, Andrea Landini, Kasia Kozlowska
Sommario

FrancoAngeli, Milano, 2021 pp. 311, € 34

Codice
M2659-6-2
Download Articolo
Sottotitolo
Esercizi e attività per favorire la relazione empatia
Autore
Franca Bonato
Sommario

FrancoAngeli, Milano, 2021 pp. 139, € 19,00

Codice
M2659-6-3
Download Articolo
Sottotitolo
La teoria dimenticata di Darwin
Autore
Richard O. Prum
Sommario

Adelphi, Milano, 2020 pp. 588, € 35,00

Codice
M2659-6-4
Download Articolo

Vuoi diventare socio A.I.Psi.M.?!

Leggi tutti i requisiti necessari…

Soci A.I.Psi.M.

Tutti i soci hanno una formazione che certifica l'effettivo percorso svolto in una delle scuole riconosciute dall'associazione ed il diploma ottenuto.

Patrizia Meola
Presidente
Via degli Olmi 1
20095 Cusano Milanino (MI)
Italy
Maria Rita Tartaglin…
Socio
Via Bartolo da Sassoferrato, 4/c
60128 Ancona (AN)
Italy
Luigi Dotti
Socio
Via Don Luigi Bettoni 23
25050 Provaglio d'Iseo (BS)
Italy
Maria Ollari
Socio
Viale Rustici 48
43123 Parma (PR)
Italy
Marco Greco
Socio
Via San Domenico 16
10122 Torino (TO)
Italy
Ioana Maria Suciu
Socio
Via Roma 47C, Primo Piano, Interno 10
61032 Fano (PU)
Italy
Lucia Maria Moretto
Socio
Via XIII Martiri, 6
30027 San Donà di Piave (VE)
Italy
Alessandra Bruno
Segretario
Via Urbano Rattazzi, 11
10121 Torino (TO)
Italy
Annalisa Corbo
Socio
Via Monzoro 29
20010 Cornaredo (MI)
Italy
Antonio Zanardo
Socio
Via Sant'Agostino, 25
22066 Mariano Comense (CO)
Italy
Valerio Loda
Socio
Via del Verrocchio, 312
25121 Brescia (BS)
Italy
Sara Fumagalli
Socio
Via Boltraffio 12
20159 Milano (MI)
Italy
Laura Consolati
Socio
Via Valerio Paitone 55
25122 Brescia (BS)
Italy
Paolo Lanciani
Socio
C/o De Micheli Lanciani Motta Psicologi del Lavoro Via Pastrengo 14
20159 Milano (MI)
Italy
Maria Silvia Gugliel…
Socio
Vicolo biscaro 1
31100 Treviso (TV)
Italy
Beppe Bertagna
Direttore sede locale lombarda
Piazza Villapizzone, 3
20121 Milano (MI)
Italy
Ivan Togni
Socio
Via Prati, 4/b
26013 Crema (CR)
Italy
Cristina Rettegno
Socio
Esercita presso :Cascina Roccafranca Via Rubino, 45
10137 Torino (TO)
Italy
Cinzia Vinciguerra
Socio
Studio: Via Fattori 74 Teatro di psicodramma: Via San Domenico 16
10121 Torino (TO)
Italy
Giovanna Baccari
Socio
Via Saragozza, 221
40135 Bologna (BO)
Italy
Francesco Muzzarelli
Socio
Via Giacomo Puccini, 2
40141 Bologna (BO)
Italy
Fabio Canini
Socio
Mercato Saraceno Emilia romagna
47025 Mercato Saraceno (FC)
Italy
Angela Chiavassa
Socio
Mestre
30121 Venezia (VE)
Italy
Emanuela Manara
Socio
Via Caduti del Lavoro n 37
43044 Collecchio (PR)
Italy
Vedi tutti i soci